Rimedi contro le zanzare

Rimedi contro le zanzare!

Rimedi contro le zanzare

Con l’avanzare della bella stagione, purtroppo, fanno la loro comparsa anche quelle fastidiose zanzare che tormentano le nostre serate all’aperto e che spesso colonizzano anche le nostre case.
Questi insetti non soltanto sono molesti con i loro voli e i loro ronzii, ma possono rappresentare una minaccia per la salute dell’uomo sotto diversi aspetti: innanzitutto la loro puntura è dolorosa e provoca una reazione allergica, ma addirittura molte specie possono trasmettere delle malattie piuttosto gravi.
Pertanto, all’inizio della primavera si consiglia di attuare un programma di prevenzione specifico, per evitare che, con il caldo e le condizioni climatiche più favorevoli, si verifichi una vera e propria invasione.

 

Rimedi contro le zanzare Udine

Scongiurare il tormento di questi fastidiosi insetti è possibile attuando delle misure preventive, creando delle barriere per allontanarle, possibilmente senza ricorrere all’uso di repellenti chimici che, se da una parte sono efficaci contro gli insetti, al contempo risultano nocivi per l’uomo e per l’ambiente.
Le zanzare si riproducono molto velocemente quindi occorre adottare un sistema affinché non depongano le uova o per uccidere le larve.
A qualunque specie esse appartengano, per vivere hanno bisogno di acqua, proprio nell’acqua stagnante depongono le uova e si sviluppano le larve! Pertanto, innanzi tutto, bisogna evitare che nei giardini e nelle terrazze si formino ristagni di acqua: pulire bene canalette di scolo, i tombini ed eliminare i sottovasi, dove in genere di deposita l’acqua in eccesso. Se ciò non fosse possibile basta aggiungervi una sostanza a base di bacillus thuringiensis israelensis, in vendita in farmacia, o del rame (anche monetine da 1,2, 5 centesimi) per rendere l’acqua inadatta allo sviluppo delle zanzare. Se nel giardino sono presenti vasche o fontane, sarà bene introdurvi dei pesci che nutrono delle larve degli insetti.
Purtroppo queste misure preventive non bastano a tenere lontane le zanzare, per cui bisogna ricorrere comunque a dei rimedi per allontanarle.
Per proteggere gli spazi interni delle abitazioni è sufficiente installare delle zanzariere a porte e finestre, così anche durante le calde sere d’estate si possono tenere aperte per fare entrare l’aria fresca ma non le zanzare.
Per quanto riguarda l’ esterno, visto che questi insetti sono attirati da particolari odori, basta contrastare il loro senso dell’olfatto coltivando sui balconi e sulle terrazze delle piante che emanano odori per loro repellenti.
Una pianta anti zanzara per antonomasia è la catambra, le cui foglie contengono un’alta concentrazione di catalpolo, una sostanza impercettibile per l’olfatto umano ma repellente per le zanzare.
La catambra ha il pregio di essere coltivabile sia nella terra che in vaso e di adattarsi a diverse esposizioni.
Ma sono nostre alleate contro le zanzare anche le piante di geranio, la citronella, la lavanda, l’eucalipto (difficile da coltivare!), l’erba gatta, oltre a molte piante aromatiche come la menta, il rosmarino, il basilico, il timo, la melissa, l’aglio e la calendula.
Risultano piuttosto efficaci anche le candele profumate alla citronella che emanano nell’ambiente un aroma anti zanzara in modo costante e duraturo.
Per proteggere le parti scoperte del corpo durante una passeggiata, si possono ottenere creme e spray naturali utilizzando oli essenziali acquistabili nelle erboristerie o in farmacia.

Vedi anche  Consigli per come eliminare le formiche

Le zanzare più comuni in Italia

Le zanzare appartengono all’ordine dei Ditteri, in natura ne esistono oltre 3500 specie, ed in Italia ne sono presenti circa 60 specie, appartenenti alle Famiglie Culex, Anopheles ed Aedes.
Il corpo delle zanzare è diviso in capo, torace e addome, in tutte si riconosce un dimorfismo sessuale, infatti la femmina è più voluminosa del maschio, ha un apparato boccale pungente-succhiante con cui punge i tessuti dell’uomo e succhia il sangue, ricco di sostanze necessarie per far maturare le uova.
Il maschio invece non può pungere e possiede un apparato buccale di tipo lambente, con cui assume i liquidi zuccherini di cui si nutre.
Le Culex sono le zanzare comuni, depongono le uova sul pelo dell’acqua stagnante e non si allontanano molto dal luogo in cui vivono. Le femmine ematofaghe sono le principali responsabili della trasmissione di malattie virali e parassitarie. I maschi si nutrono di polline; le zanzare della famiglia Culex possono avere dimensioni variabili in base alla specie cui appartengono e sono maggiormente attive al crepuscolo e all’alba.
Le Anopheles sono molto pericolose, infatti possono trasmettere malattie mortali come la malaria, il verme Dirofilaria Immitis e altre malattie parassitarie.
Alla famiglia delle Aedes appartengono le zanzare tigri, riconoscibili per l’apetto tigrato del corpo e per le maggiori dimensioni del loro corpo. Queste zanzare, contrariamente alle altre specie, sono attive anche di giorno, sono molto aggressive e la loro puntura è particolarmente dolorosa.

Summary
Rimedi contro le zanzare
Article Name
Rimedi contro le zanzare
Description
Rimedi contro le zanzare - Scongiurare il tormento di questi fastidiosi insetti è possibile attuando delle misure preventive, creando delle barriere per allontanarle, possibilmente senza ricorrere all'uso di repellenti chimici che risultano nocivi per l'uomo.